Fabbricato Colletta

Lungo un panoramico viale del Giardino dei Principi, che sovrasta la strada dei Ponti Rossi, si affaccia uno dei prospetti secondari di questo vecchio edificio, così chiamato dal nome del generale Pietro Colletta che ne fu il proprietario. Nel 1827, per conto di Casa Reale, fu acquisito l’intero possedimento del generale che includeva anche un giardino all’inglese, incorporato nell’area destinata a Giardino dei Principi, e ad un “parterre d’acacie “.

Il fabbricato Colletta, attualmente destinato ad abitazione, scavalca la strada dei Ponti Rossi e, sebbene non denoti episodi di particolare interesse architettonico, è certamente rilevante sotto il profilo tipologico. È un volume stretto e allungato che, per la presenza della strada, è suddiviso in corpi indipendenti al piano terra e all’ammezzato. Il piano superiore, con accesso anche dal Giardino dei Principi, accoglie una terrazza panoramica. All’edificio è annesso il cosiddetto Giardino Colletta, una piccola area a verde sottoposta alla quota del parco ed aderente al muro di cinta, con alberi fruttiferi e agrumi.