Fontana di Mezzo

È posta all’incrocio di quattro viali della regolare maglia settecentesca, al centro di una piazzola, in origine quadrata, a breve distanza dal Viale di mezzo. La Fontana, così chiamata perché in posizione baricentrica rispetto al Bosco, è una vecchia peschiera del XVIII secolo. A quel tempo era animata da varietà di pesci e capitoni ed era cinta da una balaustra di marmo bianco. Una grande cisterna, tuttora esistente e attigua al secondo cortile dell’antica Fabbrica della Porcellana, alimentava questa fontana che, attraverso pozzetti e condotte sotterranee, conduceva l’acqua alle fontane del Giardino della Torre. Degni di nota gli esemplari di cefalotasso che ombreggiano la piazzola intorno alla fontana, una specie impiantata nell’Ottocento, simile al tasso ma esotica e con fogliame più ampio e pendulo.